Ara Ararauna ( Ara blu e gialla)

blue-and-gold-macaw-031-490x370

 

Descrizione: piumaggio blu di base; Fine verde; sottogola nudo e zona delle guance biancastro e attraversato da diverse linee di penne nere che collegano allo stesso colore della gola; Orecchio copritrici, collo laterale, superiore del torace, addome, e copritrici – giallo-arancio; Coda blu superiore, verde oliva sotto mano;Iride pallido giallastro; Piedi grigio scuro.

I giovani con una coda più corta e iridi marrone scuro.

Dimensioni: 86 cm

Distribuzione: East Panama sud sul West Columbia a Magdalena Valley e ad est delle Ande dalla Colombia e dal Venezuela parte orientale dell’Ecuador e del Perù, così come la Guyana, Suriname, Guyana Francese, Trinidad e Brasile alla Bolivia, Paraguay e Argentina settentrionale.

Habitat: foreste pluviali, vegetazione alta e fitta, foreste aperte e palude e savana con palme e alberi nella zona tropicale a 500 metri di altezza, localmente anche fino a 1.500 metri sul livello del mare.

xIMG_0020A_jpg_pagespeed_ic_A8wtB-EJVk

Stato:  A livello locale, in particolare in Brasile e Colombia; si assiste ad una diminuzione di soggetti dovuta in particolare alla perdita di habitat, cause,deforestazione, la pesca, il commercio e la caccia.

Stile di vita: di solito sono viste in coppia, in piccoli gruppi familiari o in gruppi di un massimo di 20 soggetti; al calar della sera e per il cibo si possono notare anche raduni di diverse centinaia di uccelli. Poi è bello vedere alle prime luci dell’alba coppie e gruppi che si incontrano per dirigersi verso la fonte di cibo. Le coppie possono essere facilmente viste nell’ambito del Gruppo; sugli alberi ricchi di frutta e sulle pareti di tufo spesso insieme con Scarlet are (Ara macao) e Ara ali-verdi (Ara chloroptera); molto guardinghe attenti all’eventuale arrivo di predatori; la loro presenza si capisce dalle forti urla . Volo relativamente rapido e semplice; spesso solo pochi piedi sopra le cime degli alberi.

Dieta: Varietà di frutta matura e acerba (.. Ad esempio Mauritia vinifera, Astrocaryum sp, Bactris sp, Maximilianea), mango, frutta a guscio (noci del Brasile, vari noci di palma), semi (ad esempio Hura crepitans), bacche, fiori e vegetali, le Ara si possono cibare anche di insetti e le loro larve; al mattino e pomeriggio passano ore su aree scoscese di argilla (banche argilla),l’argilla serve per neutralizzare i componenti tossici dei frutti immaturi.

IMG-20150413-WA0000 (1)

 

 

 

IMG-20151007-WA0000

 

Comportamento riproduttivo: la stagione di allevamento nel nord del Sud America e Panama da febbraio a giugno; nella parte meridionale di agosto a dicembre; nidificano in (Cavità nido) di palme morte e alberi a foglia caduca. L’introduzione di cassette-nido ha migliorato la scarsità di nidi naturali e aumentato la prole; ma in generale le coppie non nidificano ogni anno; solo un lieve aumento, perché molti nidi con i giovani non riescono a sopravvivere causa di predatori, inondazioni, malattie o rottura dei nidi; Deposizione uno a tre uova; Fecondate solito due uova; Il periodo di incubazione 26 a 28 giorni, Periodo di involo 90 a 100 giorni, I giovani rimarranno ancora per molto tempo con i genitori anche dopo aver lasciato il nido; massa uovo; 46,4 millimetri x 35,9 millimetri.

Cattività: Pappagallo da forte grida soprattutto al mattino ed al tardo pomeriggio.Consigliabile offrire regolarmente rami freschi e tronchi d’albero duro e persistente; possono essere tenuti insieme con altri pappagalli genere ara, in grandi voliere, anche durante la stagione riproduttiva; Se la voliera è all’aperto consigliabile è l’uso di irrigatori (nebulizzatori) per i periodi più caldi.

 

IMG-20130821-WA0011

 

Alloggio: ideale è voliera all’aperto di 8 mx 3 mx 2 m, seguito da ricovero di 3 mx 2 mx 2 m; Costruzione in metallo con rete forte 2cm Per ara che tollerano il freddo consigliabile creare un ricovero riscaldato.Il nido deve avere pareti spesse in legno di 55 cm x 70 cm x 100 cm con un foro di 22 centimetri di diametro.

Dieta: Varie frutta e verdura (soprattutto pere, mele, susine, banane, cetrioli, mais metà stagionato, carota, rosa canina, sorbe);  noci del Brasile; Miscela di semi di girasole, di cartamo semi, canapa, grano, avena, miglio e vari; in estate è consigliabile utilizzare anche del germogliato semi per piccioni è ottimo evitare sementi polverose; Verde (cerastio, dente di leone, ecc); integratori minerali per l’allevamento meglio utilizzarli all’interno di pastoni  e non miscelati in acqua (rischio di contaminazioni batteriche); pane bianco meglio non salato; uovo sodo; e biscotti meglio integrali.

Studio: Allevamento comincia nel mese di aprile; preannunciata da aggressività degli animali adulti,soprattutto il maschio con forti vocalizzi e apertura delle ali.Deposizione 1 a 3 uova, raramente fino a 4 uova; spesso non vengono fecondate tutte le uova; Il periodo di incubazione da 25 a 27 giorni, Tempo 12 settimane;  consigliabile lasciare I giovani (dopo che hanno lasciato il nido) per qualche  tempo con i genitori.

 

stampa questo articolo stampa questo articolo

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>